ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER
ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER

Donazione computer

Mercoledì 4 maggio la FSM ha consegnato al Centro di Formazione per il Turismo e l’Alberghiera (CFTH) di Ambatozavavy 15 computer, un dono della ditta Hugo Boss insediata nel Canton Ticino, che dovranno servire agli allievi per esercitarsi nelle tecnologie dell’informatica, ancora poco conosciute ma che si rendono vieppiù indispensabili anche a queste latitudini.

1_5_11
2_5_11

Per l’occasione la FSM ha invitato le autorità locali e alcuni operatori che hanno facilitato i costi di trasporto del materiale dall’Europa e accelerato le pratiche burocratiche per la sua introduzione nel Paese. I responsabili del centro hanno approfittato di questa piccola cerimonia, durante la quale più personalità hanno preso la parola per ringraziare i donatori ed evidenziare l’attività pluriennale della nostra Fondazione, in special modo nel settore della salute e dell’istruzione, per fare visitare la struttura – in particolare la cucina, i 9 bungalows, il refettorio e il dormitorio degli allievi – nel quale provvisoriamente è stato ricavato un locale per l’istruzione informatica.
Un simpatico cocktail di benvenuto, organizzato con naturale charme dagli allievi del centro che, nonostante la loro inesperienza in questo genere di cose, si sono fatti indubbiamente onore, ha posto fine alla visita che, come al solito, si è svolta in uno scenario naturale eccezionale, che tutti i visitatori che arrivano al centro non possono fare a meno di sottolineare.

Nel corso della settimana dal 2 al 7 maggio i responsabili locali della FSM hanno potuto finalmente dare inizio ai lavori per la costruzione del diciannovesimo acquedotto del programma “Acqua potabile per tutti”, prima e seconda fase per il periodo 2003-2011.
In un primo tempo la data d’inizio era prevista per la metà d’aprile, ma la persistenza delle forti piogge di fine stagione non l’hanno voluto permettere, soprattutto a causa delle condizioni impossibili delle piste che conducono al piccolo villaggio di Andilamavo, uno degli ultimi tre villaggi scelti per terminare il programma, in sostituzione di quelli di Ampangorina, Antrema e Antafianambitry, il cui progetto non ha potuto essere concretizzato a causa di difficoltà indipendenti dalla nostra volontà (i due altri villaggi sono Antsatrabevoa e Fascène Ampasy).
Andilamavo si trova a nord della parte centrale dell’isola e la sorgente, di un’acqua di buona qualità, ha potuto essere individuata a tre km di distanza dal suo centro, in verità parecchio sparpagliato. La costruzione dell’acquedotto, oltre a una diga di ritenzione, un serbatoio e un bacino di filtraggio, prevede pure le realizzazione di 5 fontane, un lavatoio e un abbeveratoio. Il tempo per la loro esecuzione è previsto in due mesi e mezzo.