ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER
ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER

Consegna dei diplomi

Lunedì 26 luglio la signora Mascia Cantoni, presidente della FSM, dopo avere passato 5 settimane a Nosy Be, riparte in Svizzera con la certezza che qui tutti i suoi collaboratori fanno veramente un gran bel lavoro nonostante le mille difficoltà che incontrano e che non diminuiscono mai. Lei stessa ci ha confessato, al momento di congedarsi, di rientrare a casa per potersi finalmente riposare…

Durante il suo soggiorno in Madagascar la signora Cantoni ha avuto modo di assistere alla consegna dei primi diplomi alla scuola di formazione professionale nel settore alberghiero e turistico “CFTH-Fihavanana” e ha approfittato dell’occasione per premiare i due migliori diplomati, la signorina Joséphine Loeticia Tiandraza e il signor Kassim Hamidani, offrendo loro uno stage in Svizzera, a Locarno (TI), presso il complesso alberghiero “La Residenza al Parco” del signor Fernando Brunner.

12_7_10
14_7_10
13_7_10
15_7_10

Siccome alla cerimonia  erano pure presenti il Primo Ministro signor Camille Vital e la Ministra del Turismo e dell’artigianato signora Irene Andreas, accompagnati da altre alte personalità della politica nazionale e regionale malgascia, la nostra presidente le ha potuto incontrare e ricevere naturalmente le felicitazioni per gli sforzi che la Fondazione fa per aiutare la gioventù malgascia a prepararsi alla vita adulta.
La signora Andreas ha personalmente invitato la signora Cantoni a visitare la Fiera nazionale dell’artigianato che si apre prossimamente a Antananarivo, invito che ha avuto luogo alla presenza delle autorità e della stampa parlata e scritta durante il suo soggiorno nella capitale malgascia dal 12 al 19 luglio.

1_7_10
2_7_10

A Antananarivo la nostra Presidente si è potuta intrattenere nella sede dell’Ambasciata svizzera con l’ambasciatore Carlos Orga, il Console Generale Hans Wirz e il responsabile della cooperazione svizzera Nicola Felder. Ha potuto pure incontrare alcuni alti responsabili del Ministero degli Affari Esteri e del Lavoro e durante queste visite, dove si è parlato soprattutto di azione umanitaria in Madagascar e del ruolo delle Ong svizzere presenti numerose nel paese, la signora Mascia Cantoni è stata accompagnata dal rappresentante FSM nella capitale, il signor Constant Gasstsar, deputato-sindaco di Ampandroantraka e presidente di Ecodev, una Ong partner della FSM.
Il signor Gasstsar ha voluto chiudere in bellezza la visita della presidente nella capitale con un invito a casa sua. In onore della gastronomia locale, e coadiuvato dal suo staff di cucina di Tokotel, una scuola di formazione professionale (simile al CFTH) che sta per essere insediata a Ivato, vicino all’aeroporto internazionale di Tana, e che sarà verosimilmente gemellata con la nostra, ha presentato una vasta scelta di specialità locali, che naturalmente sono state particolarmente apprezzate, in quanto parecchio discoste dagli abituali sapori occidentali.

9_7_10

Durante il suo lungo soggiorno in Madagascar la signora Cantoni ha pure partecipato alle numerose riunioni tenute non solo dal CA e dai collaboratori del “CFTH-Fihavanana” per organizzare la prossima apertura scolastica e programmare nel dettaglio i corsi che avranno inizio il prossimo mese di ottobre, ma pure dai responsabili del programma sugli acquedotti per mettere a punto gli ultimi dettagli della 17.ma installazione prevista al villaggio di Andrianankonko e la cui inaugurazione si è tenuta venerdì 23 luglio, con una grande festa alla quale la FSM è stata tra gli invitati d’onore.

10_7_10
11_7_10

Nel tour de force che la nostra Presidente ha effettuato durante il suo soggiorno sull’isola, comunque da lei particolarmente apprezzato, non possono essere dimenticate le visite fatte presso la scuole di Ambatozavavy, il 6 luglio, e di Navetsy, l’8 luglio, nell’ambito dell’iniziativa “Àncora” (gemellate rispettivamente con la Scuola Luigi Settembrini a Varese-Velate e con quella di St. Anna a Lugano). Nelle due occasioni, durante le quali c’è stata la distribuzione dei regali che gli allievi si sono fatti reciprocamente, i rappresentanti della FSM sono stati accolti con canti e danze, accompagnati da piccoli quadretti teatrali. Entrambe la feste hanno avuto il loro apice nell’abbondante  degustazione di pesce fresco, pescato per l’occasione, piatti e dolciumi locali: attimi di amicizia tra diverse culture che ben difficilmente si potranno dimenticare.

7_7_10
5_7_10
8_7_10
6_7_10

La presidente della FSM rientra in Svizzera sicuramente soddisfatta, perché tra l’altro ha potuto constatare come la Fondazione non sia solo apprezzata, ma anche necessaria per dare un’opportunità in più alla popolazione locale per difendersi dalle ingiustizie del mondo, in modo particolare praticate sui più deboli; ma allo stesso tempo pure preoccupata, perché per poter mantenere gli obiettivi che la FSM s’è data non bisogna solo avere buone disposizioni finanziarie, che comunque con i tempi che corrono non è per nulla evidente ottenere, ma pure molta, molta energia, abnegazione e umiltà, il tutto condito con un grande ottimismo.